Interrogazione parlamentare sul numero verde di contrasto del bullismo e della droga 

Il Ministero dell’Interno ha attivato nel 2014 uno specifico numero verde numero verde (43002) per contrastare il bullismo e la droga nelle scuole italiane.
 Il sopra citato numero compare anche nella pagine istituzionali del Ministero al seguente link: http://www.interno.gov.it/it/notizie/attivo-numero-verde-contro-droga-e-bullismo.

Il numero verde consentiva attraverso un sistema di smistamento ed il coordinamento delle prefetture, il coinvolgimento ai commissariati e comandi territoriali dei Carabinieri, per consentire alle Forze dell’ordine interventi tempestivi.

 Si trattava di un’iniziativa che, nel rispetto del principio di sussidiarietà, tentatava di supportare i ragazze e le famiglie nella prevenzione e contrasto del fenomeno del bullismo e della piaga della droga.

Da alcune segnalazioni ricevute da parte di ragazze/i e associazioni giovanili emerge che a questo numero verde non risponde più nessuno da settembre 2016 (mese cruciale per la ripresa dell’attività scolastica)

Si propone il seguente appello per richiedere, attraverso una specifica interrogazione:

– se tale servizio sia stato o meno disattivato e per quali ragioni;

– di relazionare sull’impatto di questa iniziativa sul relativo costo

Si richiede quali saranno le prossime iniziative concrete e durature in materia di prevenzione e contrasto del bullismo ed il cyberbullismo per aiutare i ragazzi e le loro famiglie e se sono previsti investimenti in materia 

appello edito in creative commons attribuzione 

Annunci